Attività e servizi per l’integrazione



Ingresso del CInAP: Via Antonino Di Sangiuliano, 259 - Catania
“Quando si va verso un obiettivo è molto importante
prestare attenzione al cammino.”
P. Coelho




Il Centro per l’Integrazione Attiva e Partecipata – CInAP sostiene e promuove una cultura dell’integrazione secondo i più moderni modelli di classificazione dei bisogni e valutazione dei contesti. Attraverso la formulazione e la condivisione di progetti individualizzati, lo studente con disabilità o con Disturbo Specifico dell’Apprendimento – DSA viene seguito lungo tutto il percorso di studi.
L’idea di scrivere queste pagine nasce dal desiderio di divulgare la nostra esperienza e professionalità. Un costante lavoro di ascolto, di collaborazione e di condivisione accompagna i diversi momenti della vita universitaria degli studenti al fine di garantire le condizioni di pari opportunità necessarie al conseguimento della laurea.
Ci auguriamo che la lettura di questo testo possa costituire un’occasione per diffondere le buone prassi e la cultura dell’inclusione che caratterizzano il nostro operare quotidiano.

Il Presidente: Prof. Salvatore Massimo Oliveri
Il Direttore: Dott.ssa Lidia Basile

Indice

- Presentazione [a]
- La cultura dell’integrazione [b]
- La struttura del CInAP [c]
- Lo staff multidisciplinare [d]
- I Progetti Formativi Individualizzati [e]
- Il tutorato [f]
- I servizi di counseling [g]
- Altri servizi [h]
- Il placement/collocamento mirato [j]
- Progettazione e formazione [k]
- Monitoraggio e valutazione [l]
- Il CInAP e il territorio [m]
- I nostri contatti [n]
- Torna alla Home Page del sito [v]


L’indice sopra ed il menù di navigazione a lato sono dotati di tasti per l’accesso rapido dalla tastiera. Ogni voce è abbinata ad una delle lettere dell’alfabeto e la modalità di accesso differisce in base al sistema operativo usato. In Windows è necessario combinare il tasto Alt con quello della lettera indicata, seguiti dal tasto invio o enter ; chi usa Apple, da combinare sono il tasto "mela" e quello della lettera indicata seguiti sempre da invio o enter.



Presentazione

Il percorso universitario costituisce un momento formativo essenziale nella vita degli studenti. Per questa ragione, l’Università si impegna a promuovere una cultura libera, all’insegna dell’integrazione e della partecipazione attiva. All’interno dell’Ateneo catanese, questi valori vengono perseguiti anche attraverso l’operato del CInAP. Il Centro nasce nel 1999, grazie alla legge 17/99, come Sezione per le Disabilità dell’Ufficio Diritto allo Studio e, nel 2003, diventa Centro Servizi per le Problematiche delle Disabilità. Infine, nel 2006, viene coniata l’attuale denominazione di Centro per l’Integrazione Attiva e Partecipata. Questa scelta racchiude l’impegno di offrire un costante supporto alla partecipazione attiva di ciascuno studente nell’ottica di una cultura dell’integrazione e dell’inclusione delle persone con disabilità o con DSA. Tutto ciò ha contribuito, negli anni, a fare aumentare il numero di studenti con disabilità che intraprende gli studi universitari e a favorire la diffusione di una cultura attenta all’inclusione e alla partecipazione attiva di ogni singola persona nel contesto universitario in cui si trova a fare esperienza di vita.



Torna all’indice [t]



La cultura dell’integrazione

La disponibilità ad accogliere le specifiche esigenze di ciascuno ha permeato l’operato del CInAP, cambiando profondamente il rapporto fra gli studenti universitari con disabilità o con DSA e l’Università che li accoglie.
Il CInAP ha adottato da diversi anni la Classificazione Internazionale del Funzionamento della Disabilità e della Salute - ICF come strumento per favorire una cultura della disabilità e della salute ispirata all’analisi del contesto e della conoscenza delle specifiche risorse di ciascuno.
I valori su cui si basa il CInAP sono la centralità dello studente nello sviluppo di un percorso quanto più autonomo e autodeterminato possibile, la promozione del benessere, il rispetto della persona e le pari opportunità.
I professionisti del CInAP promuovono un confronto costante con gli utenti al fine di condividere progetti e direzioni operative inerenti alle specifiche esigenze rilevate. Ciascuno studente viene considerato, nella sua complessità ed esclusività, protagonista attivo del proprio percorso formativo.
L’operato del CInAP è caratterizzato da un costante lavoro di rete.



Torna all’indice [t]



La struttura del CInAP

Aula studio
Il CInAP ha un’organizzazione ben definita che si propone di seguire lo studente dall’orientamento in entrata sino all’inserimento lavorativo. Il percorso offerto dal CInAP può essere riassunto nelle seguenti tappe:












Orientamento supporto presa in carico formulazione pfi attivazione servizi monitoraggio


Torna all’indice [t]



Lo staff multidisciplinare

Presso il CInAP operano diverse tipologie di specialisti: psicologo, formatore, assistente sociale, esperto informatico e personale amministrativo costantemente impegnati nell’accoglienza degli utenti, nell’erogazione e nel monitoraggio dei servizi offerti. In particolare, psicologo, formatore e assistente sociale curano la formulazione del Piano Formativo Individualizzato, la gestione dei servizi di counseling e di tutorato, collaborano con specialisti esterni e promuovono attività extra-curriculari e formative ad hoc.
L’esperto informatico offre una consulenza informatica di base e si occupa della struttura e dell’aggiornamento del sito del CInAP.
Il personale amministrativo si occupa di istruire le pratiche relative alle attività di programmazione, gestione, monitoraggio e rendicontazione del Centro.
Lo staff del CInAP costituisce un punto di riferimento anche per il personale d’Ateneo nella gestione di casi particolari e situazioni difficili.



Torna all’indice [t]



I Progetti Formativi Individualizzati

Ad inizio di ogni anno accademico, gli psicologi del CInAP incontrano individualmente ciascuno studente. Nel rispetto della privacy, vengono rilevati i bisogni ed effettuata un’attenta analisi della domanda. Nasce, all’interno di questo processo di comunicazione e di scambio, la formulazione del PFI.
Il PFI viene condiviso dallo studente sulla base dell’individuazione dei suoi punti di forza e delle specifiche modalità di apprendimento, facendo leva sulle sue risorse e su quelle del contesto in cui vive, con particolare attenzione agli aspetti motivazionali, al potenziamento dell’autostima, al raggiungimento dell’autonomia, alla partecipazione attiva alla vita universitaria e alla nascita di relazioni interpersonali efficaci. Nel PFI vengono proposti i servizi (tutorato, counseling, trasporto etc.) di cui lo studente necessita per essere messo in condizioni di pari opportunità nello studio e nella partecipazione alla vita accademica.



Torna all’indice [t]



Il tutorato

Scopo del servizio è favorire l’inserimento dello studente con disabilità o con DSA nella vita universitaria, consentendogli di affrontare e superare al meglio gli ostacoli presenti nel percorso formativo.

Tutorato part-time e didattico
Consiste nell’affiancamento di un tutor per:
- accompagnamento all’interno dei locali universitari, segreterie, uffici, mensa, biblioteche;
- disbrigo pratiche burocratiche;
- trascrizione appunti, registrazione lezioni, etc.;
- assistenza durante le prove d’esame;
- supporto finalizzato all’approfondimento della materia di studio scelta dallo studente.

Supporto specialistico
È un servizio destinato a studenti universitari con disagio psichico e difficoltà relazionali che necessitino di supporto nella gestione dei rapporti con colleghi e docenti, al fine di favorirne la piena inclusione.

Interpretariato della Lingua dei Segni (L.I.S.)
É un servizio destinato a studenti universitari con disabilità uditiva che utilizzino la lingua italiana dei segni (LIS) e che necessitino di supporto durante lezioni in aula, esami, colloqui con i docenti e con il personale di segreteria.
Gli interpreti vengono forniti da Enti ed Associazioni di categoria in convenzione con il Centro.

A chi si rivolgono
I servizi di tutorato sono dedicati agli studenti con disabilità o con DSA iscritti regolarmente all’Università, a seconda dei bisogni rilevati e previa condivisione del PFI.



Torna all’indice [t]



I servizi di counseling

Il CInAP dispone di specifici servizi di counseling (orientativo, psicologico e sociale) che mirano a favorire una maggiore consapevolezza di sé rispetto alla scelta universitaria, all’inserimento nel mondo del lavoro e ai propri diritti.

Giardinetto interno all’edificio
Il counseling orientativo

Il servizio ha principalmente il compito di orientare gli studenti con disabilità fin dalla scelta del progetto universitario da intraprendere, al fine di renderli consapevoli delle proprie motivazioni e aspettative professionali.
Il CInAP ha attivato negli anni un “PONTE SCUOLA - UNIVERSITÀ - LAVORO ” che ha consentito di avviare un dialogo efficace ed un costruttivo scambio di esperienze e conoscenze, promuovendo l’analisi e l’ascolto di bisogni emergenti e consentendo la strutturazione di percorsi individualizzati maggiormente adeguati agli obiettivi formativi.

Tali interventi orientativi (in entrata - in itinere - in uscita) vengono avviati tramite molteplici attività, quali:
- colloqui individuali;
- consulenze per insegnanti e genitori.

Il counseling psicologico
Il counseling psicologico fornisce uno spazio di confronto relativo a: ansie da esame, empasse nello studio, difficoltà di concentrazione e/o di attenzione, difficoltà a relazionarsi con gli altri.
Attraverso una serie di incontri lo studente viene seguito da uno psicologo nella comprensione e nella gestione di questi stati, attraverso percorsi individuali o di gruppo, supporti alla famiglia e colloqui via web-cam.

Aula studio
Il counseling sociale

Il counseling sociale è finalizzato alla diffusione di informazioni circa le opportunità offerte dalla legislazione vigente in materia di disabilità (L. 104/92, L.68/99, invalidità civile, etc.).
Il servizio, gestito dall’Assistente Sociale, consiste in uno o più colloqui informativi e, dove necessario, un supporto nelle procedure di accertamento, revisione e/o aggravamento dell’invalidità. Mira, pertanto, a favorire l’accesso alle informazioni, alcune delle quali a volte risultano difficili da comprendere e/o da reperire, per promuovere un orientamento personalizzato della persona tra i servizi, gli interventi e le attività presenti nel territorio.

A chi si rivolgono
I servizi di counseling sono dedicati agli studenti con disabilità o con DSA iscritti regolarmente all’Università, a seconda dei bisogni rilevati e previa condivisione del PFI.



Torna all’indice [t]



Altri servizi

Il trasporto
È un servizio di accompagnamento da e per le sedi universitarie che il CInAP eroga mostrando particolare sensibilità e attenzione a seconda delle specifiche esigenze individuali. Gli studenti con gravi disabilità motorie potranno beneficiare di tratte su autovetture o pulmini attrezzati.

Aula studio

Gli ausili informatici
Il CInAP dispone di un’ausilioteca dove, previo appuntamento, gli studenti possono usufruire di:
- postazioni PC attrezzate;
- Screen Reader, Scanner vocale, Magic (software ingranditore) e Jaws (applicazione software di sintesi vocale);
- una stampante braille;
- video ingranditori da tavolo e portatili;
- tastiere e caschi speciali (per non vedenti, ipovedenti e soggetti con disabilità motoria).
Previo colloquio, è possibile ottenere ausili per la didattica in comodato d’uso.


Gli appelli straordinari
Il CInAP, in collaborazione con l’Ufficio Diritto allo Studio, offre agli studenti con disabilità iscritti in corso
la possibilità di partecipare agli appelli straordinari.


Lo sport
In convenzione con il CUS – Centro Universitario Sportivo d’Ateneo, il CInAP offre specifiche agevolazioni per le iscrizioni ai corsi di nuoto, atletica, sci e sala attrezzi.



Torna all’indice [t]



Il placement/collocamento mirato

Ufficio del Presidente

La conclusione del percorso formativo universitario rappresenta l’inizio di una nuova e complessa fase della vita in cui la ricerca del lavoro diviene un passaggio fondamentale per la piena realizzazione personale e professionale di ciascuno studente. I servizi di placement/collocamento mirato del CInAP nascono grazie alla Legge n. 68/99 “Norme per il diritto al lavoro dei disabili". La normativa, finalizzata a promuovere l’inserimento e l’integrazione lavorativa delle persone con disabilità, riporta un approccio innovativo orientato a favorire la conoscenza dei bisogni specifici della persona, mettendone in evidenza capacità e potenzialità attraverso un’analisi valutativa delle abilità lavorative e degli interventi più adatti a favorirne l’inserimento.
Attraverso l’utilizzo dei principi base dell’ICF vengono promossi percorsi individualizzati di supporto nell’inserimento lavorativo protetto.

Il servizio si struttura in due percorsi paralleli:
- organizzazione di piani individualizzati per l’inserimento professionale di studenti e laureati con disabilità;
- consulenza specialistica alle aziende in obbligo di assunzione.
Nello specifico, vengono proposti dei protocolli che permettano l’aggiornamento e l’acquisizione di dati utili alla strutturazione di profili specifici sui soggetti con disabilità in cerca di lavoro e la rilevazione dei fabbisogni formativi delle aziende in obbligo di assunzione, favorendo l'innalzamento della qualità degli interventi di collocamento mirato ed il match tra domanda ed offerta.

A chi si rivolge
Il servizio di Placement/Collocamento Mirato è dedicato alle aziende e ai laureandi/laureati in possesso di una percentuale di invalidità uguale o maggiore del 46%, iscritti alle liste di Collocamento Mirato (L.68/99) degli Uffici Provinciali del Lavoro.



Torna all’indice [t]



Progettazione e Formazione

Il CInAP promuove attività finalizzate alla realizzazione di interventi integrati per la condivisione di buone prassi e metodologie efficaci. Tali iniziative progettuali risultano strategiche per l’implementazione di risorse e di servizi.
Contestualmente vengono avviati percorsi di formazione ad hoc rivolti a tutor, studenti, docenti ed operatori finalizzati allo sviluppo di competenze specifiche di settore.



Torna all’indice [t]



Monitoraggio e valutazione

L’articolazione delle attività del CInAP, l’assetto organizzativo e la molteplicità di servizi che eroga hanno richiesto, nel tempo, la strutturazione di un costante e sistematico lavoro di monitoraggio, necessario per la valutazione del gradimento dei servizi da parte dei diretti destinatari e per la programmazione di nuovi interventi, sempre più rispondenti alle necessità rilevate.
Ciascuna attività, infatti, anche progettuale e sperimentale, viene appositamente monitorata con strumenti e metodologie ad hoc che consentono di acquisire dati, valorizzare gli indicatori e costruire un quadro di conoscenza completo su ciascun servizio rivolto ad un target definito. L’incrocio di tutte le informazioni raccolte restituisce importanti riferimenti in ordine alle ricadute operative degli interventi e al livello di accettazione e condivisione degli stessi.



Torna all’indice [t]



Il CInAP e il territorio

Il CInAP dedica molta attenzione all’abbattimento delle barriere architettoniche per garantire maggiore accessibilità degli spazi e dei servizi dell’Ateneo.
Nell’ottica di un’ottimizzazione delle risorse e di una condivisione di intenti e di buone prassi sul territorio, gli operatori del CInAP sono costantemente attivi nella formulazione di progetti e nella partecipazione ad attività che siano in armonia con la propria filosofia di azione.

Giardinetto interno all’edificio
Sportello InformAutismo

A seguito del progetto sull’Autismo, finanziato dal MIUR dal 2009 al 2011, è nato uno sportello informativo rivolto agli studenti con sindrome da spettro autistico frequentanti le scuole medie superiori o l’Università, alle loro famiglie, ai docenti e agli operatori di settore.
Gli obiettivi dello sportello sono:
- divulgare le informazioni relative alle proposte territoriali sul tema,
- sviluppare programmi individualizzati per studenti con sindrome da spettro autistico,
- realizzare buone prassi e condividere percorsi operativi efficaci,
- promuovere l’inclusione scolastica, sociale e lavorativa.

Sportello DSA
La Legge n. 170 del 2010 e il successivo D.M. n. 5669 del 2011 indicano specifiche direttive per gli Atenei italiani in merito alle iniziative da attuare a favore degli studenti con disturbo specifico dell’apprendimento (DSA).
Sulla base di tali normative, il CInAP ha istituito uno sportello rivolto agli studenti con DSA frequentanti le scuole medie superiori o l’Università, alle loro famiglie, ai docenti e agli operatori di settore.

Lo studente può beneficiare di strumenti compensativi e dispensativi soltanto dopo aver presentato la diagnosi di struttura pubblica che certifichi le difficoltà, ai sensi della Legge in vigore. Anche in occasione dei test di ingresso, viene garantito il tempo prolungato nella misura del 30% ma, in caso di particolare gravità certificata da Enti Pubblici e supportata da attestazione ad hoc circa gli strumenti da adottare, l’Ateneo, in autonomia, potrà adottare ulteriori misure atte a garantire pari opportunità nell’espletamento delle prove stesse e in occasione dell’intero percorso accademico.
Il CInAP è stato promotore, inoltre, di un Tavolo Tecnico Interprovinciale sul tema dei Disturbi Specifici dell’Apprendimento (DSA) tra le scuole polo, sedi dei team provinciali per i DSA, e l’Università degli Studi di Catania. É stata anche stipulata una convenzione ad hoc per il coordinamento e la realizzazione dell’attività di sviluppo ed implementazione di una piattaforma FAD (Formazione a Distanza) a tema, i cui destinatari sono stati i docenti degli Istituti Scolastici di ogni ordine e grado della provincia di Catania, Siracusa, Ragusa e Caltanissetta.

LiberaMente: il notiziario del CInAP
L’idea di un notiziario online è nata dal desiderio del CInAP di essere sempre più un luogo di riferimento per tutti gli studenti che ad esso si rivolgono, con particolare attenzione ai loro vissuti emotivi e a concrete opportunità di crescita personale, di condivisione, di partecipazione attiva e di inclusione sociale.
Il notiziario ha come obiettivo il favorire l’appartenenza degli studenti al Centro che nasce per gli stessi e che cresce grazie all’apporto di ognuno di loro.
Vengono periodicamente accolti i contributi di chi desidera parteciparvi, pubblicati sul sito e distribuiti tramite posta elettronica a tutte le persone che, con ruoli diversi, collaborano con il CInAP.
LiberaMente, oltre ad essere espressione di un’integrazione tra libertà e pensiero, desidera proporsi come luogo di raccolta in cui, liberamente, gli studenti condividono esperienze, riflessioni, testimonianze, appunti, proposte, opere creative, conoscenze sul territorio, pensieri e informazioni di diversa natura.
Chi desidera contribuire partecipando attivamente, curare alcune sezioni o anche soltanto ricevere copia, può inoltrare la richiesta inviando una mail a uds2@unict.it.



Torna all’indice [t]



I nostri contatti

Comitato di Gestione

Presidente
Prof. Salvatore Massimo Oliveri
Delegato del Rettore per le Disabilità
presidentecinap@unict.it

Direttrice
Dott.ssa Lidia Basile

Componenti
Prof. Lucio Compagno
lcompagn@diim.unict.it

Prof.ssa Arianna Rotondo
ariannarotondo@alice.it

Staff scientifico

Ileana Caruso - Formatore
tel. 0957307181
cinap2@unict.it

Paolo Donzelli - Psicologo
tel. 0957307189
uds2@unict.it

Egle Giardina - Psicologo
tel. 0957307183
cinap1@unict.it

Mariangela Messina - Assistente Sociale
tel. 0957307187
cinap2@unict.it

Stefania Scaffidi - Psicologo
tel. 0957307182
cinap1@unict.it

Staff amministrativo

Giovanni Consalvo
tel.: 0957307185
csd@unict.it

Patrizia Intrisano
tel.: 0957307188
personalecsd@unict.it

Docenti referenti

Per favorire un dialogo diretto tra gli utenti del CInAP e i docenti dei diversi Dipartimenti è stata istituita la figura del referente.
Il referente è un docente delegato dal Direttore del Dipartimento che si fa garante dei diritti delle persone con disabilità o DSA e promotore di una cultura dell’inclusione all’interno del proprio Dipartimento.

Anatomia, Biologia e Genetica, Medicina Legale, Neuroscienze, Patologia Diagnostica, Igiene e Sanità Pubblica (Gian Filippo Ingrassia):
Prof. FRANCESCO PATTI
tel. 0953782783
patti@unict.it

Architettura (DARC):
Prof. MAURIZIO SPINA
tel. 0957382535
mspina@dau.unict.it

Biomedicina Clinica e Molecolare:
Prof. MATTEO CIONI
tel. 0957384079
mcioni@unict.it

Chirurgia:
Prof. DOMENICO MAUGERI
tel. 0957262489
dmaugeri@unict.it

Economia e Impresa:
Dott.ssa SONIA GIACCONE
tel. 0957537649
s.giaccone@unict.it

Fisica e Astronomia:
Prof.ssa CATIA PETTA
tel.0953785392
catia.petta@ct.infn.it

Gestione dei Sistemi Agroalimentari e Ambientali:
Prof.ssa GIOVANNA TROPEA
tel.0957147359
gtgarzia@unict.it

Giurisprudenza:
Prof. ORAZIO CONDORELLI
tel. 095230417
ocondorelli@lex.unict.it

Ingegneria Civile e Ambientale:
Prof.ssa ANNALISA GRECO
tel. 0957382251
agreco@dica.unict.it

Ingegneria Elettrica, Elettronica e Informatica:
Prof.ssa ANTONELLA DI STEFANO
tel. 0957382364 (65)
antonella.distefano@dieei.unict.it

Ingegneria Industriale:
Prof. ARTURO PAGANO
tel. 0957382421
apagano@dii.unict.it

Matematica e Informatica:
Prof. BIAGIO RICCERI
tel. 0957383057
ricceri@dmi.unict.it

Scienze Biologiche, Geologiche e Ambientali:
Prof.ssa GERMANA MARIA BARONE
tel. 0957195742
gbarone@unict.it

Scienze Bio-Mediche:
Prof.ssa DANIELA PUZZO
tel. 0957384033 (53)
danypuzzo@yahoo.it

Scienze Chimiche:
Prof. RAFFAELE BONOMO
tel. 0957385093
rbonomo@unict.it

Scienze Chirurgiche, Trapianti d’Organo e Tecnologie Avanzate:
Prof. GIOVANNI LI DESTRI
tel. 0953782225
g.lidestri@unict.it

Scienze del Farmaco:
Dott.ssa TERESA MUSUMECI
tel. 0957384021
teresa.musumeci@unict.it

Scienze della Formazione:
Prof.ssa ANTONIA CRISCENTI
a.criscenti@unict.it

Scienze delle Produzioni Agrarie e Alimentari (DISPA):
Dott.ssa ANNA DE ANGELIS
tel. 095234341
deangeli@unict.it

Scienze Mediche e Pediatriche:
Prof. IGNAZIO VECCHIO
tel. 0953781381
ignazio.vecchio@libero.it

Scienze Politiche e Sociali:
Prof.ssa PAOLINA MULÈ
tel. 0957347271
pamule@unict.it

Scienze Umanistiche:
Dott. ANTONIO DI SILVESTRO
tel. 0957102589
silvanto@unict.it

Specialità Medico-Chirurgiche:
Prof. LUIGI MAIOLINO
tel. 0953781093
maiolino@policlinico.unict.it

SCUOLE

Facoltà di Medicina:
Prof. GAETANO CATANIA
tel. 0953781333
g.catania@unict.it

STRUTTURE DIDATTICHE SPECIALI

Architettura - sede decentrata di Siracusa:
Dott.ssa STEFANIA DE MEDICI
sdemedi@unict.it

Lingue e Letterature Straniere - sede decentrata di Ragusa:
Dott.ssa SABINA FONTANA
sabina.fontana@unict.it

“ C’è una forza motrice più forte del vapore,
dell’elettricità e dell’energia atomica: la volontà. ”
A. Einstein



Torna all’indice [t]